Gli anelli Rosario di Nardelli Gioielli

nardelli gioielli anelli rosario oro diamanti rubini zaffiri

Quest’anno alla Fiera di Vicenza c’erano tante novità in esposizione e tra i tanti anche Nardelli Gioielli si è fatto notare.

Nardelli Gioielli

La prima volta che ho visto le creazioni dell’azienda partenopea risale a tantissimi anni fa, quando il loro gioiello di punta era il sole nella collezione Sunsation. A mio padre e me erano piaciuti molto i ciondoli con i raggi in pavè di brillanti:  il design e la manifattura erano interessanti e i nostri clienti hanno apprezzato il prodotto.

gioielli nardelli sunsation ciondoli oro diamanti pavè sole

Nardelli Gioielli da un paio di anni ha deciso di puntare su un soggetto sacro come il Rosario, che come sappiamo può essere portato al collo, ma anche al dito.

La Collezione Rosario

Sono ormai varie le versioni di anelli Rosario finora riprodotti da Nardelli Gioielli: da quelli tutti in oro -giallo, bianco o rosa- con una piccola croce in brillantini di 0,03 ct. (da €490 a €790), a quelli con i grani in rubini, zaffiri o diamantini neri (da €570 a €670), per arrivare ai modelli più preziosi tutti in brillanti (da €1.150 a €1.790).

nardelli gioielli anello rosario oro diamanti zaffiri rubini

A Vicenza, Nardelli Gioielli ha voluto lanciare anche 9 modelli di anelli Rosario in ceramica colorata, con i grani in rubini, zaffiri o diamantini neri (da €249 a €479).

nardelli gioielli anello rosario ceramica oro diamanti rubini zaffiri

L’ispirazione ai motivi sacri

Pare che ormai sia un vero e proprio trend quello di trarre ispirazione da motivi sacri per renderli gioielli glam e preziosi da indossare come un accessorio fashion, lontano dalla sua funzione spirituale e dalla simbologia sacra vera e propria.

Ne abbiamo già parlato a proposito dei gioielli TUUM e dell’anello Reverso di Mediterraneo: si tratta di una sottile linea di confine tra sacro e profano che probabilmente rispecchia un modo del tutto moderno di vivere la fede, lasciando alle spalle la Madonna ribelle di lontana memoria (ebbene sì, erano gli Anni ’80!).

Che la fede sia preziosa -per chi la ha- è indubbio, che il lusso sia un valore teoricamente lontano dalla cultura cristiana pure. Ma che fede e lusso possano rappresentare un nuovo valore e un binomio da promuovere, questo lo lascio decidere a voi.

Quanto ai napoletani, si sa che sono devoti. Sarà solo per questo che Nardelli Gioielli ha pensato anche di donare un suo anello Rosario tutto in oro a Papa Francesco??

Quanto a voi, le amanti del genere dovranno aspettare marzo per trovare i nuovi Rosari in ceramica nelle gioiellerie. Ma se non riuscite a resistere alla tentazione, potete comprarli online. Dopo, però, dovrete recitare almeno 10 Ave Maria per penitenza, a meno che non vogliate fare tutte insieme un rosarione gigante alla Fantozzi!

Tempo di lettura: 2 minuti
© TUTTI I DIRITTI RISERVATI

2 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *